La quarta tappa si svolge sotto un cielo sereno. L’arrivo a Cortona è tranquillo. Visitiamo le vie che ci portano verso il centro del paese. Notiamo le case vecchie costruite in modo strano: il piano superiore più sporgente del piano terra. La guida ci spiega che è stato un escamotage per evitare di pagare delle tasse particolari esistenti nel XVI° secolo. Cambiano i tempi, ma non il vizio tutto italiano di ingegnarsi di evitare di pagare le tasse!

“Arriviamo nella piazza del comune giusto in tempo per assistere alle celebrazioni per il 25 aprile, Festa della Liberazione. La banda suona di fronte alle autorità l’inno nazionale e tutti noi iniziamo a cantarlo.”

Essendo Cortona famosa per la lavorazione della ceramica, andiamo a visitare un negozio di antica tradizione. I proprietari sono discendenti di una famiglia che da più di cento anni realizza le famose ceramiche.
Peccato non aver avuto l’opportunità di visitare il laboratorio, ma la nostra comitiva di cinquanta persone era troppo numerosa per potervi entrare!

Dopo aver ammirato il panorama, andiamo a mangiare e poi via, verso l’ultima tappa di questo viaggio: Arezzo.

Michele TONIN per progetto I.L.I.E.